Advertising e Marketing sulle chat: WhatsApp e Messenger.

I gruppi su WhatsApp sono un fenomeno diffusissimo, potremmo dire sociologico dal momento che rivelano comportamenti e tendenze che sarebbero forse difficilmente apprezzabili in altro modo. Talvolta con risvolti paradossali, come accade – e come molti di noi avranno avuto modo di sperimentare – con gli ormai famigerati gruppi di mamme e papà, irretiti in chiacchiericci sterminati per la sola colpa di essere genitori di bambini in età scolare; con conseguenze poco costruttive e sviluppi che lasciano sbigottiti i più defilati e sobri nell’utilizzo del mezzo.

La fenomenologia della chat su WhatsApp non si esaurisce certo qui. E allora ecco le pagine Facebook che ironizzano e divertono sul rapporto genitori/figli in chat. Insomma, fatti di costume che rendono apprezzabile la capillare diffusione di chat e gruppi di chat. Diffusione confermata dai numeri: WhatsApp e Messenger, entrambi oggetto di costante investimento e sviluppo da parte di Facebook che ne è il proprietario, annoverano oltre un miliardo di utenti ciascuno.

Le piattaforme di messaggistica come strumenti di marketing

Ecco esplicitato come mai sia WhatsApp che Messenger sono piattaforme ambite anche per il marketing. Sono preziosi contenitori di contatti con il grande pregio di consentire un approccio più puntuale, di mirare al singolo utente o cliente. Permettono di agire in un “ambiente” più privato e diretto, meno dispersivo, un po’ come lo sono le caselle di posta. Insomma rendono possibile recapitare il messaggio direttamente a destinazione.

Sempre più intensi si sono fatti negli ultimi mesi gli annunci a riguardo da parte di Facebook che detiene entrambe le piattaforme e che su di esse costantemente investe, fino ad averle portate a parità di utenti iscritti, appunto circa 1,3mil ciascuna.

Marketing con Messenger

Le opportunità di marketing possono dipendere dall’advertising, come nel caso di Messenger. È possibile infatti indirizzare messaggi promozionali attraverso Facebook Ads – che ne è il proprietario – anche da Messenger. Le Messenger Ads sono disponibili in Italia dal luglio 2017 e possono essere di diverse tipologie:

  • possono essere semplicissimi “linkshare” che – invece che rimandare a siti o a landing page esterne – avviano una conversazione su Messenger. La comunicazione può essere gestita in due modi: manualmente dal Social Media Manager o in modo automatico dai bot di Messenger.
  • La seconda tipologia è molto differente, e prevede l’invio diretto di un messaggio privato a una persona. Interessantissimo! Ma attenzione, questa l’advertising ha un grosso limite: si possono inviare messaggi solo a utenti che in passato hanno avviato una conversazione con la pagina. Dunque, molto limitate.
  • L’ultimo caso coinvolge il posizionamento. Come già saprete, quando si creare una Facebook Ads è possibile scegliere il posizionamento: il luogo “fisico” nel quale la sponsorizzata sarà visibile, come ad esempio su dispositivi mobili, sulla colonna destra, nel feed di Instagram, sull’Audience Network e così via. Selezionando il posizionamento Messenger, la vostra campagna sarà visibile sulla homepage, per l’appunto, di Messenger.

Marketing su WhatsApp

Anche su WhatsApp le aziende possono conversare con i loro clienti, usando lo strumento come customer care, o per indirizzare loro messaggi promozionali, con strumenti sempre più evoluti come le liste broadcast. Altra novità dei mesi scorsi sono i profili business, profili aziendali che si distinguono da quelli privati grazie alla presenza di una spunta verde. In questo modo aziende, brand, professionisti possono godere di un canale privilegiato attraverso il quale intessere rapporti con i propri clienti.

Nutrire i propri clienti

Nutrimento dei clienti fidelizzati, sollecitazione di nuovi bisogni, assistenza e cura del cliente sono forse l’utilizzo più promettente delle piattaforme di messaggistica che così entrano nel concetto oggigiorno più amato dai marketer di tutto il mondo, quello di funnel. Ma questo è un altro argomento… e un nuovo articolo. Stay tuned!

Contattaci

orari
lunedì
9:00 – 17:30
martedì
9:00 – 17:30
mercoledì
9:00 – 17:30
giovedì
9:00 – 17:30
venerdì
9:00 – 17:30